Alberto Clò

18 Maggio 2020

Nuovi comportamenti ed energia: più o meno virtuosi?

Il lockdown può aver trasformato molti nostri comportamenti, con effetti sul fronte energetico ed ambientale rintracciabili nelle aree mobilità, lavoro, digitale. L’emergere di nuovi fenomeni merita di essere approfondito prima di decretarne il segno, anche perché potrebbe trattarsi di una “nuova normalità”.

5 Maggio 2020

Darwinismo petrolifero

Fallimenti all’ordine del giorno, fusioni e acquisizioni alla ribalta. Un tracollo non appare più inverosimile. La sicurezza energetica tornerebbe allora un imperativo. Auspicabile è lo sviluppo delle nuove tecnologie low-carbon. Ma gioire della fine dell’industria petrolifera rischia di lasciare la bocca amara.

15 Aprile 2020

Petrolio: ma quale accordo “storico”?

Inopportuno e fuorviante definire “storico” l’accordo del 12 aprile tra paesi Opec e non-Opec circa la graduale riduzione della loro produzione petrolifera. Più che volontaria, la riduzione della produzione sarà forzata dalle nuove condizioni di mercato. Perché il mercato del petrolio, come normalmente lo si intende, si è letteralmente dissolto per il ‘vuoto di domanda’. Se servirà, lo “storico” accordo servirà più domani che oggi, quando si uscirà dalla crisi.

2 Aprile 2020

L’Apocalisse del petrolio

Investito da un duplice shock domanda-offerta, il greggio è oggi più che mai pivot dell’insieme delle fonti energetiche. I prezzi medi sono scesi del 70% da inizio anno e non si esclude una caduta sotto i 10 dollari al barile. La crisi non si esaurirà con l’uscita dalla pandemia del coronavirus. E ciò non vale solo per il petrolio. Se l’Atene (delle fossili) piange, la Sparta (delle rinnovabili) infatti certamente non ride.

30 Marzo 2020

Coronavirus: non confondiamo le cose

Una correlazione va affiorando con sempre maggior sicumera: quella tra coronavirus e cambiamenti climatici. Come il genetista Boncinelli, invitiamo a “mettere un po’ d’ordine in questa girandola di notizie e di drammatici proclami” perché è la superficialità che rischia di causare i danni più profondi.

26 Marzo 2020

Il coronavirus non è una ‘distrazione’

Grandi preoccupazioni si levano per il futuro della transizione energetica, ma parlare di coronavirus come di una ‘distrazione’ temporanea non è accettabile, perché questa è davvero la prima grande guerra mondiale.

16 Marzo 2020

Recensione – Possiamo salvare il mondo, prima di cena

Confesso di non averci capito granché. L’intenzione di Safran Foer è certamente buona: suscitare nei lettori una reazione tale da indurre cambiamenti nelle loro abitudini quotidiane per combattere i cambiamenti climatici. Temo però che l’effetto sia esattamente contrario.

16 Marzo 2020

Guerra dei prezzi: mercato o politica?

Prosegue la “guerra dei prezzi” tra Arabia Saudita e Russia, con il primo che tenta di sottrarre il mercato europeo al secondo offrendo grossi sconti. Non convince, tuttavia, la tesi che va per la maggiore e che vorrebbe Mosca artefice di una strategia volta a colpire simultaneamente Arabia Saudita e Stati Uniti. Per comprendere le ragioni della guerra dei prezzi, meglio volgere lo sguardo al mercato.

9 Marzo 2020

Crolla il greggio, tra coronavirus e guerra dei prezzi

Oltre che sulla salute, il coronavirus sta producendo gravi conseguenze anche su economia e domanda di energia. Tutte le fonti sono interessate, a cominciare dal petrolio, i cui prezzi sono crollati. Non solo per ragioni tecniche ed economiche, ma anche e soprattutto politiche. La Russia ha rifiutato l’accordo con l’Opec, ma a rimetterci sarà anche lei. Le guerre dei prezzi, infatti, danneggiano tutti a iniziare da chi le provoca.