Sotto la lente

22 Marzo 2019

Via della Seta o Tela del Ragno?

Con l’accrescere dei rapporti con la Cina nell’energia muta la natura ma non la sostanza della nostra sicurezza energetica. Da una dipendenza dall’estero fisica, nel caso di petrolio e metano, nei confronti di un ampio spettro di fornitori ad una, forse più problematica e rischiosa, tecnologica nel caso della mobilità elettrica nei confronti di un quasi-monopolista: quello cinese.

15 Marzo 2019

Giù le mani dai giovani

È un fatto straordinario che in 1.325 città di 98 paesi si tenga oggi una mobilitazione dei giovani – Global Strike For Future – in difesa del Pianeta martoriato da mille minacce, ad iniziare dal surriscaldamento originato in larga parte…

11 Marzo 2019

I prematuri necrologi sul petrolio

Il dibattito sulla prematura fine del petrolio è ormai concentrato non sul ‘se’ avverrà, essendo data ormai per certa, ma sul ‘quando’. Ma le cose non stanno così.

4 Marzo 2019

L’Italia alla canna (tedesca) del gas

Il via libera al gasdotto Nord Stream 2 vede un solo vincitore – Berlino – mentre l’Italia diverrà marginale nello scacchiere metanifero internazionale e più vulnerabile perché dipendente dalla Germania oltre che dalla Russia.

28 Febbraio 2019

TAV: tutti perdenti

Cosa significa rinunciare alla TAV in un’ottica di sostenibilità ambientale? Significa preferire la strada alla ferrovia. Ritenere, in sostanza, che l’impatto ambientale del trasporto stradale su lunga distanza sia inferiore a quello ferroviario.

25 Febbraio 2019

Per una Corporate Governance ambientale

Perché non recepire anche nel nostro Paese una Corporate Governance ‘Green’ che offra incentivi per i dirigenti che raggiungono obiettivi ambientali, come il calo delle emissioni?

20 Febbraio 2019

Nell’energia pubblico-privato vince

Pubblico e privato continuano a dividere gli economisti su chi meglio assolva al compito di promuovere l’innovazione. Guardando all’energia non si dovrebbero avere grossi dubbi..