Caro-energia ‘21-‘22: una crisi dagli effetti plastici

Caro-energia ‘21-‘22: una crisi dagli effetti plastici

La crisi che stiamo facendo è classificabile come “acuta” i cui effetti “plastici” si stanno già dispiegando. Ma è utile assecondare questi cambiamenti plastici per il futuro dell’energia?
read more
Contro la crisi, il nulla

Contro la crisi, il nulla

Non pensavamo potessero essere accolte le diverse proposte di intervento presentate in questo Blog, ma non immaginavamo nemmeno il nulla cui assistiamo esterrefatti.
read more
Crisi energetica: spunti per alcuni correttivi

Crisi energetica: spunti per alcuni correttivi

Quali correttivi introdurre per ridurre la probabilità che si verifichino altre crisi energetiche come l’attuale?
read more
La situazione peggiora di giorno in giorno

La situazione peggiora di giorno in giorno

La situazione sul fronte gas in Europa peggiora di giorno in giorno. Eppure, chi dovrebbe, pare non curarsene.
read more
ENERGIA 4.21: la presentazione

ENERGIA 4.21: la presentazione

Alberto Clô presenta i contenuti di ENERGIA 4.21.
read more
La più grave crisi dal 1973

La più grave crisi dal 1973

Su ENERGIA 4.21, Alberto Clô esamina le ragioni – congiunturali e strutturali – alla base della crisi economica, in particolare, essenzialità del metano e crollo degli investimenti nell'upstream.
read more
Metano: è il momento per Draghi di prendere il toro per le corna

Metano: è il momento per Draghi di prendere il toro per le corna

I prezzi del gas sono tornati a quota 40 Mil. Btu, oltre 120 € per MWh. Il nostro Governo deve prendere decisamente il toro per le corna intervenendo su 3 fronti: Bruxelles, Autorità, il sistema di imprese che operano nel gas.
read more
La grande scommessa dell’idrogeno

La grande scommessa dell’idrogeno

Lo studio di Luigi De Paoli pubblicato su ENERGIA 4.21 è un'analisi critica della strategia sull'idrogeno della Commissione europea.
read more
Sotto inchiesta la strategia cinese sui metalli rari in Congo

Sotto inchiesta la strategia cinese sui metalli rari in Congo

La nascente rivoluzione dei veicoli elettrici sta trainando la domanda di metalli rari come il cobalto. Il Congo ne è il principale detentore e la Cina non ha perso tempo ad entrarvi.
read more