Industria

12 Settembre 2019

Carbontax o ETS? Meglio valorizzare sull’IVA le emissioni

Come ancorare l’industria europea ai cardini della sostenibilità senza minarne la competitività? L’Emissions Trading Scheme crea un’asimmetria competitiva tra industrie soggette e non a vincoli ambientali, una carbon tax alla frontiera avrebbe invece risvolti più protezionistici che ambientali. Meglio valorizzare sull’IVA le emissioni di CO2 prodotte durante la fabbricazione dei beni.

20 Giugno 2019

La diversità, un’arma contro le sfide energetiche del futuro

Una maggiore creatività porta a un miglioramento del processo decisionale. Per questo l’inclusione di risorse umane diversificate è oggi una priorità strategica per molte aziende. È quanto emerge dal workshop Future Workforce in the Energy Sector che Jully Meriño Carela e Amy Myers Jaffe raccontano su Energia 2.19.

20 Giugno 2019

Presentazione Energia 2.19

Il Direttore presenta Energia 2.19, gli articoli e il filo che li lega: Urgenza di agire e lunghi tempi della politica; Clima: le cose non vanno; Ancora su pubblico/privato; Petrolio: vivere con l’incertezza.

30 Aprile 2019

Big Oil vs utility per il mercato elettrico

Le compagnie petrolifere sono determinate a rompere l’assedio in cui si sentono intrappolate entrando con prepotenza nel mercato elettrico, lo scontro con le utility sarà duro ma sulla carta sono in vantaggio

25 Marzo 2019

Quattro azioni per il futuro delle utility

È un periodo di grandi cambiamenti per le utility, di sostanziali rischi ma anche notevoli opportunità. Tiziano Bruno, David Frankel, Sébastien Léger e Antonio Volpin (partner di McKinsey) presentano su Energia 1.19 i trend che stanno trasformando il settore e propongono quattro opzioni perché le utility possano resistere e prosperare.

25 Marzo 2019

Il Downstream Petrolifero guarda oltre il 2030

Anche il downstream petrolifero italiano è chiamato a centrare gli obiettivi ambientali previsti dal PNIEC. Secondo Marco D’Aloisi su Energia 1.19, la riduzione delle emissioni sarà possibile soltanto attraverso il contributo congiunto di tutte le fonti secondo criteri di neutralità tecnologica e sostenibilità economica.