Petrolio

30 Giugno 2020

Impatto del lockdown sul sistema energetico italiano

Su ENERGIA 2.20 Francesco Gracceva, Ettore Bompard, Bruno Baldissara, Stefano Corgnati, Carmelo Mosca e Alessandro Zini forniscono una prima valutazione e stima degli effetti della crisi in corso sui consumi di energia e sulle emissioni nel primo semestre 2020.

18 Giugno 2020

Un’ondata di gelo sugli investimenti energetici

Qual è l’andamento degli investimenti energetici e quanto inciderà la crisi economica post-pandemia? Il nuovo rapporto annuale dell’Agenzia Internazionale dell’Energia non si limita, come al solito, a un rendiconto a consuntivo ma propone stime per il 2020. E sono a dir poco raggelanti…

5 Maggio 2020

Darwinismo petrolifero

Fallimenti all’ordine del giorno, fusioni e acquisizioni alla ribalta. Un tracollo non appare più inverosimile. La sicurezza energetica tornerebbe allora un imperativo. Auspicabile è lo sviluppo delle nuove tecnologie low-carbon. Ma gioire della fine dell’industria petrolifera rischia di lasciare la bocca amara.

15 Aprile 2020

Petrolio: ma quale accordo “storico”?

Inopportuno e fuorviante definire “storico” l’accordo del 12 aprile tra paesi Opec e non-Opec circa la graduale riduzione della loro produzione petrolifera. Più che volontaria, la riduzione della produzione sarà forzata dalle nuove condizioni di mercato. Perché il mercato del petrolio, come normalmente lo si intende, si è letteralmente dissolto per il ‘vuoto di domanda’. Se servirà, lo “storico” accordo servirà più domani che oggi, quando si uscirà dalla crisi.

8 Aprile 2020

Decalogo dei miti su energia e clima

10 miti su energia e clima più che mai validi anche in tempo di crisi. L’efficace sintesi di Alessandro Blasi, special advisor di Fatih Birol, direttore esecutivo dell’International Energy Agency.

2 Aprile 2020

L’Apocalisse del petrolio

Investito da un duplice shock domanda-offerta, il greggio è oggi più che mai pivot dell’insieme delle fonti energetiche. I prezzi medi sono scesi del 70% da inizio anno e non si esclude una caduta sotto i 10 dollari al barile. La crisi non si esaurirà con l’uscita dalla pandemia del coronavirus. E ciò non vale solo per il petrolio. Se l’Atene (delle fossili) piange, la Sparta (delle rinnovabili) infatti certamente non ride.

26 Marzo 2020

Il coronavirus non è una ‘distrazione’

Grandi preoccupazioni si levano per il futuro della transizione energetica, ma parlare di coronavirus come di una ‘distrazione’ temporanea non è accettabile, perché questa è davvero la prima grande guerra mondiale.