Trend Topic

COP21

15 Ottobre 2020

Accordo di Parigi: 5 anni dopo il bilancio è desolante

La decarbonizzazione procede con estrema lentezza: a cinque anni dall’Accordo di Parigi il bilancio è desolante. Nel 2018 si sono investiti circa 800 miliardi di dollari nel settore upstream oil&gas e carbone contro circa 550 nei settori “green”. Nel frattempo, le emissioni di CO2 da combustione fossile continuano ad aumentare. A livello di finanza, i green bond crescono, ma restano meno dell’1%. Necessario per indirizzare produzioni e consumi lungo un percorso di decarbonizzazione sufficientemente rapido è dare un prezzo alla CO2, ma ancora non sembra nelle intenzioni come non lo era al tempo dell’Accordo di Parigi. Eppure, un carbon pricing sarebbe socialmente accettabili se la crescita della fiscalità climatica fosse compensata da una pari diminuzione di altri oneri.

28 Novembre 2018

Clima: una guerra lunga e costosa

Non sono un esperto di ecologia e nemmeno di cambiamenti climatici. Cerco però di seguire con cura quanto si dice e si scrive in materia e non nascondo di sentirmi fortemente preoccupato per tutte le informazioni che ogni giorno ricevo.

19 Settembre 2018

#ParigiAddio Il dramma della deforestazione

Dopo le fonti fossili, la deforestazione è la principale causa delle emissioni antropogeniche da cui originano i cambiamenti climatici. Si stima che vi contribuiscano per il 10% del totale. Dal 1990 al 2008 sono state abbattute foreste – che oggi…

General Electric

27 Febbraio 2018

Sulla crisi di General Electric

John Flannery, Amministratore Delegato di General Electric, il 13 novembre ha annunciato il dimezzamento del dividendo, causando la caduta verticale del prezzo dell’azione, peraltro già avviata da mesi.