Trend Topic

Energia 3.20

4 Gennaio 2021

+ S e G, -E: la finanza sostenibile ai tempi della pandemia

L’ascesa della questione climatica nell’agenda di governi e società civile ha attirato l’interesse dei mercati finanziari verso strumenti di debito “verdi”, volti a finanziare la transizione energetica e le tecnologie low-carbon. Ma come sta reagendo la finanza verde nel momento storico attuale segnato dalla tragedia della pandemia da COVID-19? Il 2020 ha mostrato una battuta d’arresto dei green bond e un exploit dei social bond: la pandemia ha suscitato l’interesse degli emittenti privati per progetti di mitigamento dei rischi sociali, mettendo di fatto in secondo piano quelli per la mitigazione climatica.

13 Novembre 2020

Covid e transizione energetica: il lato negativo

Quali fattori potrebbero rallentare la transizione energetica? Tre sembrano particolarmente rilevanti: le prospettive economiche di medio termine sono incerte e gli effetti dello shock Covid-19 possono durare a lungo; la trasformazione «verde» del settore energetico è lontano dall’essere completata; la pandemia può indurre un cambio nelle abitudini dei consumatori.

13 Novembre 2020

Covid e transizione energetica: il lato positivo

Quali fattori potrebbero accelerare la transizione energetica? Dinamiche e aspettative dei mercati finanziari e petroliferi: il probabile rimbalzo del petrolio col ridursi della forbice domanda/offerta e la crescita degli investimenti sostenibili (i fondi ESG hanno registrato performance migliori e attirato afflussi sostanziali).

15 Ottobre 2020

Accordo di Parigi: 5 anni dopo il bilancio è desolante

Nel 2018 si sono investiti circa 800 miliardi di dollari nel settore upstream oil&gas e carbone contro circa 550 nei settori “green”. Nel frattempo, le emissioni di CO2 da combustione fossile continuano ad aumentare. A livello di finanza, i green bond crescono, ma restano meno dell’1%.